Login
Company Logo
Valorizzazione disabili Valorizzazione delle eccellenze Cittadinanza Attiva Lim Repository


A scuola con le app

appLa digitalizzazione della scuola scorre sulle tastiere ultimo modello della telefonia mobile, con un'infornata di prodotti a uso e consumo degli studenti. Il battesimo dell'anno scolastico 2013/2014 è segnato dall'exploit delle educational app: più di 73mila quelle registrate finora, in un pacchetto offerta che abbina gli universali Google Translator e Dropbox ad app iperspecializzate come Homework ("compiti a casa") e Ted Talks. Veri e proprio sussidiari tascabili, con l'imbarazzo della scelta tra block notes, librerie online e generatori di mappe concettuali. Chi preferisce documentari, conferenze e lezioni può scartabellare nella videoteca (online) di applicazioni come Ted Talks, Downcast e Khan Academy. La sola Khan Academy naviga in un archivio di 3.500 video, tra esercizi di algebra, introduzioni al pensiero filosofico e studi di astrofisica.

Compiti sullo smartphone (e lezioni online)

Homework permette di registrare, giorno per giorno, le scadenze degli impegni tra i banchi di scuola. Il calendario settimanale aggiorna gli orari. Liste confezionate su misura dall'utente verificano lo svolgimento di compiti e incarichi. Una volta impostata, l'agenda può essere confermata, fatta ruotare con altri schemi orari e sostituita a seconda delle esigenze.

Appunti sì, ma sul tablet

Writer, SimpleNote, Notability ed Evernote spianano la strada ai "quadernoni" del futuro: pagine in pixel che catturano appunti vocali e correggono le sviste ortografiche. Notability, sviluppata da Ginger Labs, trasforma lo schermo in una pagina cartacea: l'utente può sottolineare i paragrafi letti, come su un qualsiasi volume d'esame. Come? "Scarabocchiando" con la mano i documenti caricati in pagina. Il dito si sostituisce alla penna e compila note a margine, integrando gli articoli selezionati o salvandone di nuovi.

Memoria sui pixel

Mappe concettuali, liste, diagrammi  che incolonnano nozioni. Gli schemi a base di penna e righello compilati sugli A-4 fanno il salto su I-phone e tablet con apps come Idea Sketch e Imind Map. Basterebbero i nomi: "schizzo di idea" e mappa della mente. Idea Sketch, sviluppata da NoSleep Software e scaricabile gratuitamente, costruisce reti di collegamento con la stessa facilità di un sms: basta accedere, selezionare e riempire i riquadri, saldarli con una sequenza logica sullo schermo. Processo simile per I-Mind Map, traduzione su smartphone delle "mappe mentali" che fluidicano la memorizzione di informazioni.



Contatore visite

671872
Oggi
Questa settimana
Questo mese
Totali
548
2434
5907
671872

Visitors Counter

Powered by Digitrete.it

Webmanager and Webmaster: Prof.ssa G.Bonessio

QUESTO SITO UTILIZZA I COOKIE PER MIGLIORARE SERVIZI ED ESPERIENZA DEI LETTORI. PROSEGUENDO NELLA NAVIGAZIONE DEL SITO È IMPORTANTE DARE IL CONSENSO ALL'USO DEI COOKIE. INFORMATIVA